COVID: ma perché l’OMS elogia tutti?

Avete appena pubblicato un libro di poesie giudicato “bellissimo” dai vicini di casa? Realizzata una torta che è molto piaciuta a vostra madre? Comunicatelo all’Organizzazione mondiale della sanità che, certamente, vi elogerà.

Del resto, per quanto riguarda il Covid, l’OMS gli elogi li sta facendo a tutti: dalla Svezia (che non ha attuato nessun lockdown), all’Italia  (che grazie, al suo ferreo lockdown, con i suoi 35.000 deceduti ufficiali per Covid, è ai primi posti per tasso di mortalità). Certo, magari, dovreste sdebitarvi in qualche modo. Ad esempio, continuando a tenervi nel Comitato Tecnico Scientifico, il sobrio Ranieri Guerra, direttore aggiunto dell’Oms, oggi, inviso ai tanti napoletani da lui additati come “sciagurati” per i festeggiamenti della Coppa Italia che, a quindici giorni di distanza, non hanno fatto registrare nessun nuovo contagiato.

Francesco Santoianni

Facebook Comments