Neanche de Magistris al corteo contro la guerra….

Neanche la presenza di de Magistris al corteo contro la guerra del 24 è riuscito a restituire al TG3 il suo ruolo di “servizio pubblico”. Nessuna notizia. Nonostante il presidio davanti la RAI, di qualche giorno fa, per ricordare il ruolo di Napoli nell’esercitazione NATO Trident Juncture e, quindi, in una futura guerra. Nulla. In compenso, un lungo servizio sul mesto presidio “Giornata della solidarietà”, organizzato dagli stessi che pretendevano di entrare nel corteo contro la guerra con le bandiere dei “ribelli siriani” artefici della guerra in Siria (250.000 morti,6 milioni di profughi).

A proposito. La nostra umana solidarietà al cameraman RAI che con i suoi contorcimenti, inquadrando alla “Giornata della solidarietà” solo facce riprese dal basso, ha tentato di documentare una “folla” che non c’era. Lotteremo anche per la sua liberazione.

Francesco Santoianni

(articolo già pubblicato nel 2015 nel sito http://pecorarossa.tumblr.com/

Facebook Comments