“Si, vabbè….. Ma Maduro…..” L’incredibile spocchia di una “sinistra antagonista” destinata all’estinzione.

Sui motivi della apatia della “sinistra antagonista” per il golpe in Venezuela avevo già scritto un pretenzioso articolo. Qui solo due righe su un fatterello accadutomi qualche ora fa.

Premetto che vivo a Napoli. Città considerata da molti compagni, se non la “Stalingrado d’Italia”, sicuramente la punta di diamante del “movimento antagonista”. In più, il fatterello che sto per raccontarvi è avvenuto in un cineforum dove si proiettava lo splendido film Rosa Luxemburg introdotto da una dotta presentazione (sul fondamentale ruolo dello spontaneismo delle masse teorizzato dalla Luxembug) fatta da L., un compagno che conosco (e stimo) da sempre. Prima dell’inizio del film domando a L..

Ma tu, venerdì, vieni alla manifestazione contro il golpe in Venezuela?”

Risposta: “Venezuela? Mmmm…. No so’. Chi la organizza?”

I CARC.”

“I CARC?! Per carità!

Dopo avergli fatto notare che nessun altro ha organizzato qualcosa qui a Napoli contro il golpe e che andare alla manifestazione dei CARC (considerati da molti compagni una sorta di rozzi “Cugini di Campagna”) non significava affatto aderire a questa organizzazione ma protestare contro un golpe USA, la sua considerazione:

Si, vabbè….. Ma Maduro…..”

E perché? Allende era meglio?! Eppure nel 1973 quando ci fu il golpe in Cile…”

Visto che il pubblico (il film era già iniziato) stava protestando per quello che era diventato un battibecco, sono andato a fare opera di proselitismo per la manifestazione fuori della sala. Dove intercetto alcuni “No-Borders”, come quelli che non hanno più nessuna remora a partecipare a manifestazioni contro “il razzismo” insieme alla Boldrini, al PD o alla Bonino. Stesso mio tentativo di comizietto, stessa spocchiosa risposta. Insomma, non ho convinto nessuno. Come per il presidio davanti al Consolato francese in solidarietà per i Gilet Jaunes: un’altra categoria – come i Venezuelani – poco “trendy” per la quale, quindi, non è il caso di scendere in piazza.

Come concludere?  Chi può, venga alla manifestazione contro il golpe in Venezuela. E chi proprio non può, mettesse almeno un “like” qui sotto.

Francesco Santoianni

Facebook Comments