Sostituire Matteo Brambilla?

È stato già fatto per Patrizia Bedori, candidata a Sindaco a Milano. Quindi, un sommesso consiglio: perché, qui a Napoli, non si sostituisce con un altro/a Matteo Brambilla?

Ho appena visto alcuni video della sua conferenza stampa: un disastro.

Comincia – leggendo – citando, non si sa a che titolo, Don Giuseppe Diana (proprio mentre Luigi di Maio diffida chiunque dallo strumentalizzare la figura del sacerdote ucciso); va avanti elencando le maleparole da lui scritte su Facebook contro de Luca e Salvini; racconta di una enigmatica bambina, che dopo averlo insultato in quanto lombardo, lo invita a  casa sua; spera di commuovere qualcuno parlando  – nella Festa del Papà-  di suo padre morto e del padre della moglie che si chiama Giuseppe; sta zitto dieci secondi prima di rispondere ad una domanda sulla cabina di regia per Bagnoli; annuncia che il suo programma per Napoli ancora deve essere votato dagli attivisti Cinque Stelle; spara un ineffabile “Scetammoce guagliù che si direbbe raccolga una imbarazzata compassione; conclude guardandosi intorno smarrito in attesa di un applauso che non arriva…. Insomma un disastro mediatico. E tutto questo in una blindata conferenza, stampa con la sola presenza di giornalisti invitati. Figuriamoci cosa succederà quando comincerà, per  davvero, la feroce campagna elettorale.

Poi ci sarebbe la faccenda del suo essere juventino.

Non so nulla di calcio ma pare che, qui a Napoli, la Juventus, più che una squadra sia considerata una gang che va avanti comprandosi le partite. Avesse tifato per Al Capone, forse, un candidato sindaco susciterebbe meno ostilità. Lo so: non sono questioni politiche, ma una mera strategia di immagine. Ma cosa altro non è la (ottima) scelta di candidare Virginia Raggi come sindaco a Roma?

Quindi? Quindi – anche per evitare che si dissolva nel nulla, l’impegno speso dagli attivisti Cinque Stelle in questi anni – credo che sarebbe meglio affrettarsi a sostituire Matteo Brambilla con un candidato/a più presentabile. Si, ma la volontà dei Cinque Stelle? Ma per carità! Patrizia Bedori – grassa e, diciamocelo, francamente, brutta – almeno era stata scelta da 74 attivisti; certamente pochi ma almeno reali, in carne e ossa. Matteo Brambilla da 276 voti on line di fantomatici “attivisti certificati” che nessuno ha visto mai (ammesso che esistano davvero): sicuramente approveranno la sostituzione.

 

Francesco Santoianni

(articolo già pubblicato nel 2016 nel sito http://pecorarossa.tumblr.com/

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.