700 morti. Le lacrime di coccodrillo della Compagneria

Sulle cause degli sbarchi verso le nostre coste e sulle responsabilità del nostro governo avevo già scritto. Ma, oggi – di fronte alle ventilate manifestazioni contro il “razzismo” e per “l’integrazione” annunciate  dalla Compagneria quali parole d’ordine di fronte alla nuova ecatombe di migranti  – è doverosa aggiungere una considerazione: con quale faccia protesta la Compagneria, non avendo detto e fatto finora NULLA contro la guerra alla Libia e alla Siria che questo disperato esodo continua ad alimentare?

 

Francesco Santoianni

(articolo già pubblicato nel 2015 nel sito http://pecorarossa.tumblr.com/

Facebook Comments