Assad. Un altro Ospedale pediatrico!

E con questo di oggi, sono sei, solo negli ultimi mesi, gli “ospedali pediatrici” buttati giù dalle bombe degli aerei di Assad. Ovviamente, se si crede a quello che raccontano i “giornalisti” imbeccati da Médecins Sans Frontières (tra i suoi principali sponsor: Goldman Sachs) o dall’Osservatorio siriano per i diritti umani

Quindi, che altro aggiungere oltre a quanto avevamo già scritto qui?

Magari quanto riportato in questo sferzante commento (scritto da tale “Tabacco”) ad un articolo de Il Fatto Quotidiano, che rinforza la “notizia” dell’ennesimo ospedale pediatrico con i “bombardamenti ordinati da Assad sui pranzi di nozze”.

Questo Assad deve essere veramente pazzo come dicono. Prima costruisce ospedali praticamente in ogni via di Aleppo (o perlomeno in quella parte di Aleppo in mano ai ribelli), poi per cinque anni lascia questi ospedali in mano ai ribelli e li bombarda quando è sul punto di riprenderne il controllo.

Non contento, spreca pure bombe e mezzi militari per rovinare i matrimoni con i raid, costringendo i ribelli a invitare solo chi gli sta sulle palle. A volte ho la fastidiosa sensazione che i giornalisti mi prendano leggermente per il c*lo.”

 

Francesco Santoianni

(articolo già pubblicato nel 2016 nel sito http://pecorarossa.tumblr.com/

Facebook Comments