Unioni Civili: ora tutti fingono di strapparsi i capelli

Ora tutti fingono di strapparsi i capelli davanti al “tradimento” del Movimento Cinque Stelle che – dopo avere, per settimane, ribadito la sua determinazione nel non accettare nessuna modifica al DDL Cirinnà – ora annuncia “libertà di coscienza” per i suoi parlamentari. Sul DDL Unioni Civili che, come il precedente PACS, costituisce una delle tanti Armi di Distrazioni di Massa, avevo già scritto. Ci torno su con due parole.

Inserire nell’irrimandabile legge sulle Unioni Civili la possibilità – tramite la stepchild adoption – per coppie gay di adottare bambini che potrebbero essere stati creati con uteri affittati in qualche paese del Terzo Mondo serve solo al PD per creare dal nulla un fronte clericale contro il quale cementare il suo elettorato e tirarsi dietro una massa di allocchi. Allocchi che, mentre il nostro paese veniva devastato da privatizzazioni, licenziamenti, leggi liberticide, impegni di guerra….  sono finora scesi in piazza solo per protestare contro il “Femminicidio”, o supportare la “Legge contro l’Omofobia” o lo “Ius Soli”. Insomma, Armi di Distrazione di Massa, come le marce a piedi scalzi contro il “razzismo”.

Intanto, l’Italia manda 500 soldati in Iraq e si appresta ad un’altra guerra contro la Libia. E, ovviamente, nessuno si muove. Renzi ringrazia.

Francesco Santoianni

(articolo già pubblicato nel 2016 nel sito http://pecorarossa.tumblr.com/

Facebook Comments